seguici: 

Inchiesta ''Money Gate'': chiuse indagini su ex presidente Catanzaro Cosentino

Sport Calcio
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

CATANZARO- La Procura della Repubblica di Catanzaro ha chiuso le indagini per presunta frode sportiva a carico dell'ex presidente del Catanzaro, l'imprenditore Giuseppe Cosentino. Alla Procura del capoluogo calabrese sono stati infatti trasmessi dalla Procura di Palmi gli atti relativi a una presunta combine, emersa nell'ambito dell'inchiesta Money Gate", per la partita Catanzaro-Avellino giocata il 5 maggio 2013.

Oltre all'ex patron giallorosso, risultano indagati l'ex ds del Catanzaro Armando Ortoli, l'attaccante ora in forza al Catania Andrea Russotto, il presidente dell'Avellino Walter Taccone e il ds Vincenzo De Vito. Secondo l'accusa, gli indagati avrebbero concordato un pareggio tra le due squadre che "avrebbe consentito al Catanzaro di non ritrovarsi ai play out e all'Avellino di raggiungere la promozione nella serie superiore". Il risultato pero' non venne raggiunto e la partita fu vinta dalla squadra campana. La vicenda e' gia' stata oggetto di un procedimento della giustizia sportiva che si e' concluso con l'assoluzione di tutte le parti in causa. Adesso gli indagati avranno venti giorni di tempo per chiedere di essere sentiti dal pm titolare del fascicolo, Anna Chiara Reale, o per depositare memorie difensive. Una volta trascorso questo termine la Procura decidera' se procedere con una richiesta di rinvio a giudizio o, al contrario, di archiviazione.

C'è un nuovo modo di asciugare e stirare
Puoi comodamente provarla a casa tua per 14 giorni e se non sei soddisfatto ti rimborsiamo completamente! Tel. 334.9573706