Il futuro del Crotone per il ripescaggio ''appeso'' alla pronuncia del tribunale federale

Sport Calcio
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

CROTONE -  Plusvalenze Chievo Verona, la prima udienza il 17 luglio. Fiduciosi i tifosi pitagorici a proposito del ripescaggio nella massima serie. Intanto l'attesa della sentenza sul caso Chievo Verona a proposito delle plusvalenze fittizie blocca l'operatività della FcCrotone calcio per quanto riguarda operazioni di mercato, in entrata e uscita.

Tutti affermano, anche le Parlamentare del M5s: Margherita Corrado (Senatrice), Elisabetta Barbuto (Deputato) che il Crotone deve tornare in serie A al posto del Chievo, qualora i fatti contestati ai clivensi risultassero fondati. La fondatezza delle plusvalenze fittizie tra il Chievo e il Cesena è cosa accertata stando alle cronache nazionali. La giustizia, anche quella sportiva, necessità dei giusti tempi che nel calcio, però, si devono conciliari con gli impegni in corso, primo fra tutti, in questo periodo, le operazioni di calciomercato. La vicenda Chievo sta, quindi, bloccando l'attività di mercato del Crotone non sapendo in quale categoria, serie B, o serie A, dovrà giocare il prossimo campionato. Data della prima udienza nei confronti del Chievo è fissata peril 17 luglio 2018, quando i pitagorici sotto le direttive del tecnico Giovanni Stroppa si trovano in ritiro da alcuni giorni. Con quali nuovi giocatori inizierà la preparazione il Crotone non è possibile saperlo finché non arriverà la definitiva sentenza del Chievo.

Continua la lettura sulla fonte ufficiale: http://www.stadio.laprovinciakr.it/stadio/il-futuro-del-crotone-appeso-alla-pronuncia-del-tribunale-federale-e-in-citta-crescono-le-speranze-per-il-ripescaggio-in-serie-a