seguici: 

Il Catanzaro contro il Siracusa per chiudere il capitolo salvezza

Sport Calcio
Personalizza

Il Catanzaro affronta il Siracusa al “Ceravolo” per l’ultimo match casalingo della stagione regolare. Questo incontro rappresenta l’occasione ideale per ottenere la salvezza senza passare dai playout e chiudere così un campionato complicato e raggiungendo

il traguardo minimo di questo torneo comunque fallimentare per i colori giallorossi. Con la possibilità di raggiungere i playoff piazzandosi addirittura decimi in graduatoria, lottare per mantenere la categoria, con gli intenti di inizio stagione è indicatore di come in questo campionato le aquile non siano state all’altezza della situazione. Tra rosa mal costruita in estate e cambi in panchina, numerosi sono stati gli errori del Catanzaro 2017-2018. Riguardo alla squadra, forse, il maggior problema – così come dichiarato da mister Pancaro durante la conferenza della vigilia – è stata la continuità. Tra l’altro mancheranno cinque calciatori tra cui il portiere Nordi per squalifica. Debutterà Marcantognini che sarà il trentaduesimo giocatore impiegato in questa stagione dai giallorossi. Aquile che in casa non vincono dall’1-0 al Bisceglie del 28 gennaio e non segnano su azione da quattrocentodiciotto minuti al “Ceravolo”. Il campo di casa è stato una terra di conquista con ben sette sconfitte contro le sole sei vittorie. In settimana il Catanzaro ha accolto la buona notizia della fine dell’incubo Money Gate con la Corte d’appello federale che ha respinto il ricorso del Procuratore Federale. Di contro in Calabria arriverà un Siracusa affamato di punti, che senza la decurtazione di quattro lunghezze sarebbe al quarto posto e ad oggi è la migliore difesa sia in trasferta che dell’intero campionato. Gli aretusei hanno subito un nuovo deferimento che dovrebbe costare un’ulteriore penalizzazione. In pericolo c’è la partecipazione stessa ai playoff, motivo per il quale i siciliani giocheranno per vincere. Sono – come sottolineato da Pancaro – un’ottima squadra ben organizzata e ben allenata. Si prospetta un incontro difficile per entrambe le compagini vogliose di vincere. Sin qui nei quattordici precedenti al “Ceravolo” il Siracusa non ha mai vinto.