Ecosistem Catanzaro, buona la prima, 2-1 a Canalicchio

Altri Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Inizia col piede giusto, l’Ecosistem Catanzaro, che nella prima giornata del campionato di Serie AON 2018, batte la ChanceBet Canalicchio per 2-1, non senza soffrire. Ad onor del vero, i siciliani recriminano per le tante occasioni sciupate e per la superiorità territoriale nelle prime battute.

I giallorossi sfoderano una prestazione gagliarda, coriacea, tenendo testa ad un blasonato avversario, colpendo con cinismo e difendendo colpo su colpo. Insomma, tre punti ottenuti con le unghie e con i denti, al cospetto del pubblico di Quartu Sant’Elena, evidentemente divertito in una partita vivace, in cui le due compagini si sono scontrate senza risparmiarsi. Questa prima tappa, si apre come meglio non potrebbe. Mister Tonino Aloi schiera Galeano in porta, capitan Staffa centrale, con De Masi e Percia Montani a sostegno di Bibiche, nel quintetto iniziale. Parte bene la ChanceBet Canalicchio, che prova ad aggredire, manifestando maggiore intraprendenza, specie con il califfo Peppe Mascara (bandiera etnea, già tecnico del Giarre). Maci e capitan Polastri provano a penetrare, ma la retroguardia calabrese è attenta. Il Catanzaro, tuttavia, affila la lama e risponde per le rime, rendendosi pericoloso con Errigo, Percia Montani e Makelele. Prodigioso un intervento di Galeano su Ardizzone, in ripartenza, mentre Orlando, conclude alto un’azione convulsa sotto porta. Nel miglior momento del Canalicchio (Ardizzone centra il palo), a passare è l’Ecosistem, con Marcello Percia Montani, che approfitta di uno svarione degli avversari e sigla l’1-0. Nella seconda frazione gli uomini di Mario Giuffrida provano a rimettere sui binari della parità il match, ma continuano a sprecare, così il Catanzaro raddoppia con De Masi, che sorprende tutti e deposita in rete. I siciliani riaprono la contesa con Mascara, che di tacco, corregge una rovesciata di Maci. Il Canalicchio cerca il gol, ma l’Ecosistem cresce e difende con intelligenza, giocando di rimessa: Errigo, Makelele e Scalese avrebbero sui piedi la palla del tris ma Di Benedetto alza il muro. Il terzo tempo segue il canovaccio delle prime due porzioni di gara, con una sfida avvincente, che vive di capovolgimenti repentini.  Il Canalicchio si allunga ragionevolmente e concede spazi. Staffa si immola col corpo su una conclusione a botta sicura di Calmon, mentre  un bel tiro al volo di Percia Montani è fuori misura. Ci provano i tahitiani Makelele e Bibiche in rovesciata ma Comello si oppone. La partita si chiude, di fatto, con la punizione di Errigo dalla distanza, che si stampa sul palo. Grandissimo avvio del BS Catanzaro, che manda un chiaro messaggio alle concorrenti: “Ci siamo anche noi”! Domani pomeriggio si gioca contro il Villasimius, alle ore 17.45.

C'è un nuovo modo di asciugare e stirare
Puoi comodamente provarla a casa tua per 14 giorni e se non sei soddisfatto ti rimborsiamo completamente! Tel. 334.9573706