Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

Cristiano Ronaldo smentisce le accuse di stupro

Calcio
Grafica

TORINO - "Lo stupro è un crimine abominevole che va contro tutto ciò che sono e tutto ciò in cui credo. Mi rifiuto di alimentare lo spettacolo mediatico creato da persone che cercano di promuovere solo se stesse a mie spese. Attendo indagini e processi, nulla pesa sulla mia coscienza". Così il noto calciatore della Juventus commenta su Twitter la notizia relativa alle accuse a suo carico negli Stati Uniti.

L'onda del #metoo non ha risparmiato nemmeno Cristiano Ronaldo. La donna che lo accusa di violenza sessuale è uscita allo scoperto qualche giorno fa raccontando quella notte del 13 giugno del 2009 quando - sostiene - in una camera d'albergo con vista mozzafiato sulla Strip di Las Vegas fu spinta su un letto e costretta a subire un rapporto contro la sua volontà.

È tutto scritto nelle carte depositate presso la corte del Nevada dove Kathryn Mayorga, 34 anni, ha presentato una denuncia civile contro il campione della Juventus, spiegando di aver ricevuto 375 mila dollari per tacere, dopo essere stata costretta a firmare un accordo di riservatezza che la obbligava al silenzio. Quel silenzio che ora la donna vuole spezzare. I legali di CR7 parlano di notizie "palesemente illegali", "fake news", come le definisce lo stesso Ronaldo su Twitter, negando ogni cosa.