Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

Vincere sabato allo Scida contro il Bologna per continuare a sperare.

Calcio
Grafica

Serie A 20.esima giornata, Crotone-Bologna sabato 14 gennaio ore 18 stadio Ezio Scida. Ex di turno saranno Mirante, Maietta, Gastaldello, Gomis (tra le fila del Bologna) Claiton, Crisetig (tra i pitagorici). I 23 convocati da mister Nicola sono: Cordaz, Festa, Viscovo, Sampirisi, Rosi, Claiton, Dussenne, Ferrari, Ceccherini, Martella, Rohden, Nalini, Capezzi, Barberis, Salzano, Palladino, Stoian, Crisetig, Trotta, Falcinelli, Simeon, Gnahore, Sucjic.

Probabili formazioni:
Crotone (4-4-2): Cordaz, Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella, Rohden, Barberis, Crisetig, Trotta, Falcinelli, Palladino. All. Nicola

Bologna (4-3-3): Mirante, Torosidis, Gastaldello, Maietta, Masina, Donsah, Viviani, Dzemaili, Krejci, Destro, Di Francesco. All. Donadoni

Arbitro: Gianpaolo Calvarese di Teramo
Coll. Fiorito – Di Vuolo
Quarto giudice: Mauro Vivenzi di Brescia
Add.1 Manganiello – Add.2 Serra

Contro il Bologna (prima gara del girone di ritorno) il passaparola tra tutti i pitagorici è mantenere accesa la fiammella della salvezza. I rossoblù non vogliono rassegnarsi all’idea di una retrocessione che già si trova dietro l’angolo a causa della penultima posizione di classifica, distante otto lunghezze dalla quartultima. La regola che assegna tre punti alla squadra che vince non esclude la scalata in classifica, ma a condizione che si concretizzino almeno otto vittorie da qui alla fine del campionato. Il Crotone è ora chiamato a fare nel girone di ritorno ciò che non ha mai fatto nella prima parte del campionato: vincere più partite di seguito. Se gli uomini di mister Nicola saranno capaci di farlo (le prossime tre partite non sono proibitive dovendo affrontare Bologna e Empoli all’Ezio Scida con l’intermezzo della trasferta in Liguria per incontrare il Genoa di Juric) tutto si rimetterebbe in gioco a proposito della salvezza. Dal calciomercato ancora nessuna notizia per quanto riguarda eventuali arrivi, nell’attesa il compito di conquistare punti salvezza spetta a chi già veste la maglia rossoblù. Il calciomercato invernale è sempre più complicato di quello estivo a causa del rifiuto di molti giocatori nell’accettare il trasferimento per pochi mesi, in particolare nella squadra in fondo alla classifica. In ogni caso c’è tempo fino al trentuno gennaio per operazioni in entrata e uscita. Nel frattempo occorre continuare a giocare e contro il Bologna mister Nicola potrebbe presentare inizialmente gli stessi nove/undicesimi sconfitti contro la Lazio negli ultimi minuti grazie alla superficialità dell’arbitro e del collaboratore di linea che hanno annullato ai pitagorici un gol valido. L’unica certezza è il ritorno tra i pali per fine squalifica di Cordaz. Le altre varianti iniziali potrebbero essere la presenza di Rosi difensore destro in sostituzione di Sampirisi e quella di Palladino al posto di Stoian. L’indisponibilità tra i rossoblù felsinei di Sadiq, Taider, Verdi, Helander, costringe il tecnico Donadoni a confermare quasi in blocco la formazione sconfitta (3-0) dalla Juventus la precedente giornata. L’unica novità per il bologna sarà il ritorno al centro della difesa dell’ex Gastaldello al fianco dell’altro ex Maietta. I due difensori e il portiere Mirante furono infatti compagni di squadra nel Crotone (campionato serie B 2004/2005) sotto le direttive del tecnico Gasperini. Daniele Gastaldello tra le fila dei pitagorici disputò anche il precedente campionato di C1 (2003/2004) terminato con la promozione in serie B e anche in quell’occasione a dirigere la squadra fu il tecnico Gian Piero Gasperini.  

Le dichiarazioni del tecnico pitagorico Davide Nicola: «I punti raccolti non evidenziano la qualità della squadra. Stiamo lavorando bene. Se in occasione del calciomercato non dovesse arrivare nessuno, andiamo avanti con i giocatori dell’attuale rosa che hanno i requisiti per potersi salvare. Il mio compito è anche far crescere i giocatori al livello della serie A. Per quanto riguarda il Bologna, nostro prossimo avversario, abbiamo la possibilità di giocare contro una squadra che sa come vincere contro le squadre di bassa classifica. Il Bologna per due terzi è già salvo mentre il Crotone è ancora lontano dalla salvezza. Dobbiamo giocare per conquistare i tre punti ed inseguire il nostro sogno evitando di commettere ancora qualche errore che si sta rivelando decisivo per il risultato finale. Il girone di ritorno per noi deve essere disputato con questa intensità ogni partita e contro qualsiasi avversario concentrando tutte le nostre energie. L’incontro di sabato contro il Bologna è per noi una tappa importante che si deve concludere con la conquista dei tre punti. Invertendo, magari, quegli episodi che fino ad ora non ci hanno fatto raccogliere i punti che meritavamo (il riferimento di Nicola anche alle sviste arbitrali che non concedono al suo Crotone gol validi). Capezzi, Palladino, Nalini sono tornati in forma e sono stati convocati, non annuncio chi giocherà. Posso affermare che Cordaz è il portiere titolare mentre Ceccherini e Ferrari al momento sono insostituibili. Palladino è un esterno di fascia e come tale lo utilizzo, anche se in qualche occasione ha giocato da centrale di prima linea».

(stadiorossoblu.it)