Transparent
04
Sab, Apr
0 New Articles

Serie C, il Catanzaro inizia il 2020 con una vittoria sul Bisceglie per 2-1

Calcio
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

CATANZARO – Il Catanzaro inizia il nuovo anno con un successo interno per 2-1 contro il Bisceglie. La prima partita del girone di ritorno termina, con lo stesso punteggio dell’esordio nel girone d’andata quando le aquile vinsero 2-1 con il Teramo.

Vittoria importante per i giallorossi in un momento molto delicato testimoniato dai soli 946 paganti (che si aggiungono al conteggio degli abbonati). Mister Grassadonia schiera i suoi con Di Gennaro fra i pali; Celiento, Riggio e Martinelli in difesa; Casoli e Nicoletti sugli esterni con Maita e De Risio in mezzo; Giannone, Fischnaller e Kanoute a comporre il trio offensivo. Risponde il Bisceglie con un 3-4-3 speculare. Davanti a Casadei; ci sono Turi, Hristov e Piccinni; Mastrippolito, Zibert, Rafetraniaina e Armeno a centrocampo; Gatto, Ebagua e Longo in attacco. Ospiti vicinissimi al gol dopo 5 minuti di gioco con Ebagua che, di testa, da buonissima posizione, spedisce alto. La risposta dei giallorossi è con Fischnaller che, mette a lato, un assist di De Risio, sprecando una buona chance da rete. Due minuti dopo Nicoletti con un diagonale spedisce dalla sfera in fallo laterale. Al 20’ conclusione dalla distanza di De Risio bloccata da Casadei. Non succede più nulla fino al 43’ quando le aquile vanno avanti con Nicoletti. Fischnaller scatta in posizione regolare e davanti a Casadei mette in mezzo; la sfera sembra persa con Kanoute in ritardo ma arriva il 6 giallorosso che insacca con deviazione. Dall’altra parte Di Gennaro compie una gran parata su un diagonale di Longo. Al 45’ Giannone impegna Casadei con un sinistro da fuori. Finisce il primo tempo dopo un minuto di recupero.

Al 48’ Casoli appoggia a Maita che calcia alto dai 30 metri. Al 51’ giunge il raddoppio delle aquile con una punizione di Giannone, dal limite, deviata in rete. Al 61’ Ebagua,di forza, si incunea in area di rigore e batte Di Gennaro con un diagonale che sbatte prima sul palo e poi va in porta. Al 78’ conclusione di esterno di Maita che si perde a lato. All’83’ tentativo dalla distanza di Martinelli alto. All’87’ Kanoute spreca un buon contropiede calciando fuori, spostato sulla sinistra. Al 90’ punizione di Gatto respinta da Di Gennaro e sulla ribattuta il subentrato Romani manda fuori. Finisce dopo tre minuti di recupero. Il Catanzaro sale a quota 32 punti.