Transparent
12
Gio, Dic
17 New Articles

Serie C, la Ternana si impone al ''Ceravolo''. Catanzaro sconfitto 1-3

Calcio
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

CATANZARO –  Si interrompe a quattro la striscia di risultati positivi del Catanzaro in campionato. La Ternana, con quel pizzico di fortuna che aiuta nei momenti clou, vince 1-3 al “Ceravolo”. Decisiva l’autorete di Martinelli all’86’ sul punteggio di 1-1. Sullo 0-1 Kanoute ha fallito un

calcio di rigore. I giallorossi l’avevano pareggiata ad inizio ripresa con Celiento. Mister Grassadonia, dopo la parentesi di Coppa, torna al 3-5-2. Nessuna sorpresa negli undici titolari. Ce la fa Casoli; confermatissima la coppia offensiva Nicastro-Kanoute. Davanti a Di Gennaro ci sono Celiento, Martinelli e Pinna; Statella e Favalli sugli esterni con Maita in cabina di regina; gli interni sono Tascone e Casoli; davanti, come scritto, Kanoute e Nicastro. Rispondono gli umbri con un modulo speculare. Tozzo in porta; Suagher, Sini e Celli in difesa; Parodi, Paghera, Palumbo, Damian e Mammarella a centrocampo; Ferrante e Marilungo in attacco. Al 7’ il primo tentativo è dei padroni di casa con un sinistro, dal limite, di Tascone che termina alto. Al 16’, al termine di un’azione in velocità, Statella calcia di poco a lato con un esterno destro. Sul capovolgimento di fronte la Ternana passa con un sinistro rasoterra di Palumbo dai 25 metri. Al 20’ lancio per Statella che viene travolto da Tozzo. Per il direttore di gara è calcio di rigore. Tozzo si rifa e compie un miracolo deviando in corner il rigore di Kanoute. Al 28’ Palumbo sfiora il raddoppio con un destro dal limite che sfiora l’incrocio dei pali. Al 36’ Marilungo calcia altissimo. Dall’altra parte Tozzo blocca un tentativo da fuori di Tascone. Stesso esito al 38’ su un sinistro di Pinna. Il difensore nell’occasione si fa male al ginocchio destro. Al suo posto dentro Riggio. Finisce il primo tempo dopo due minuti di recupero.

Al 47’ tentativo di Maita, dalla distanza, parato in due tempi da Tozzo. Al 54’ giunge il pari di Celiento sugli sviluppi di una punizione. Riggio mette in mezzo per il difensore che a porta vuota insacca. Al 58’ Di Livio (entrato per Casoli) recupera la sfera e si invola fino al limite, poi calcia fuori. Due minuti dopo il portiere ospite respinge in qualche modo un sinistro di Favalli. Al 62’ Di Gennaro blocca un colpo di testa di Paghera. Al 69’ grandissima parata di Di Gennaro su Ferrante che si era liberato di Celiento in area. All’86’ arriva la beffa per le aquile. Il neo entrato Defendi, lasciato solo, tira sul palo, la sfera sbatte su Martinelli ed entra in rete per il nuovo vantaggio ospite. Al 92’ Statella perde la palla, la Ternana parte in contropiede e Paghera, in diagonale, realizza l’1-3. Il Catanzaro rimane a quota 24 punti e subisce la seconda sconfitta interna in campionato.