Transparent
12
Gio, Dic
17 New Articles

Coppa Italia Serie C, il Catanzaro batte la Casertana e passa ai quarti di finale

Calcio
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

CATANZARO - Il Catanzaro regola per 2-0 la Casertana ed accede ai quarti di finale di Coppa Italia Serie C. I giallorossi segnano nei primi dieci minuti con Fischnaller, autore di una doppietta e successivamente controllano il punteggio. Mister Grassadonia schiera la squadra con il 3-4-1-2.

Davanti ad Adamonis ci sono, Signorini, Riggio e Martinelli; Casoli e Nicoletti sugli esterni con Maita e Urso in mezzo; Giannone alle spalle del duo Bianchimano-Fischnaller. I falchetti rispondono con Zivkovic, Gonzalez, Zivkov, Ciriello, Matese, Adamo, Clemente, Laaribi, Varesanovic, Origlia e Paparusso. Aquile subito avanti con Manuel Fischnaller che sbuca alle spalle della retroguardia campana ed infila di testa su cross di Giannone dalla destra. Il 21 giallorosso raddoppia al 9’ su assist di Bianchimano in contropiede. Al 12’ Zivkovic para una conclusione centrale dell’altoatesino. Un minuto dopo Urso spara alto dopo una respinta corta del portiere rossoblu. Al 23’ conclusione di Origlia, da fuori area, che si perde sul fondo. Al 26’ è Giannone a sfiorare il 3-0 con un sinistro dai 25 metri che finisce sull’esterno della rete. Al 32’ occasione per Laaribi che tira dal limite centralmente. Due minuti dopo Adamonis salva il risultato da un tentato autogol di Riggio sugli sviluppi di un corner. Al 39’, in contropiede, Giannone per Nicoletti che impegna Zivkovic. In avvio di ripresa Fischnaller spreca clamorosamente da due passi, sparando alto. Al 62’ punizione di Zivkov alta. Al 65’ Varesanovic calcia con Adamonis che blocca in presa bassa. Al 71’ il subentrato Galluzzo para una conclusione di Martinelli dal limite. All’82’ De Risio – entrato per Casoli – perde un bruttissimo pallone al limite ed il subentrato Starita calcia con un difensore giallorosso che devia in corner. All’88’ punizione centrale, dalla distanza, di Laaribi. Finisce dopo tre minuti di recupero. Il Catanzaro passa meritatamente il turno.