Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

Premio ''Nicola Ceravolo'', Barzagli: ''Il Mondiale momento più bello''

Calcio
Grafica

CATANZARO - E' stato Andrea Barzagli l'ospite d'onore della decima edizione del Premio Sportivo Internazionale “Nicola Ceravolo”. L'evento si è tenuto al Teatro Politeama di Catanzaro. Barzagli, ormai ex difensore della Juventus e dell'Italia ha da poco disputato la sua ultima partita in carriera.

"Grazie per il premio. Ho gli occhi un pò lucidi", ha dichiarato Barzagli. Il momento più bello? "Il Mondiale, anche se non me lo sono goduto come avrei fatto ora". E' stata l'occasione per affrontare numerosi temi attuali legati al calcio che conta, passando dalla Juventus alla Nazionale. Il futuro dell'ex calciatore è ancora incerto anche se svolgerà comunque il corso a Coverciano per diventare allenatore. "In questi otto anni e mezzo in bianconero sono diventato il difensore che sono stato". Il Premio Sportivo dedicato al "Presidentissimo" Nicola Ceravolo che portò il Catanzaro in Serie A, è organizzato dal giornalista Maurizio Insardà che ha affermato: "Sono stati 10 anni ricchi di successi". Condotto da Marica Giannini, insieme ad Italo Cucci. "Qui è passato il meglio. Nessun premio può vantare ospiti come questi che si sono succeduti", le parole di Cucci. Presenti il presidente del Catanzaro Floriano Noto ed il direttore sportivo delle aquile Pasquale Logiudice. Proprio il numero uno giallorosso insieme al sindaco Abramo hanno premiato Andrea Barzagli. Nel pubblico anche una rappresentanza del Catanzaro femminile guidata dal presidente Moscatello con alcune calciatrici tra cui capitan Cardamone. La kermesse è stata patrocinata dalla Figc Calabria guidata dal Presidente Saverio Mirarchi. Barzagli succede a personaggi come Claudio Ranieri, Marcello Lippi, Fabio Capello, Antonio Conte, Cesare Prandelli, Javier Zanetti, Carlo Ancelotti, Luciano Spalletti e, nella scorsa edizione, il ct della Nazionale Italiana Roberto Mancini.