Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

La Reggina è fuori dai playoff, il Catania si impone con un pesante 4-1

Calcio
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

CATANIA - La Reggina termina la sua corsa verso la Serie B. A Catania gli amaranto dovevano solo vincere ed invece perdono 4-1 una partita senza molta storia. La Reggina rimane in partita per un solo tempo, poi nella ripresa gli etnei dilagano.

Catania in campo con Pisseri fra i pali; Calapai, Aya, Silvestri e Marchese in difesa; Bucolo, Biagiant e Rizzo in mediana; Sarno, Marotta e Di Piazza davanti. Risponde la Reggina con Confente in porta; Conson, Gasparetto e Solini in difesa; Salandria e Procopio sugli esterni con Zibert e De Falco in mediana; Strambelli e Bellomo alle spalle di Doumbia. Subito scintille in campo. Animi tesissimi. Al 16' il Catania passa avanti con Sarno. Grande azione personale del fantasista. La Reggina non ci sta e dopo un minuto pareggia con Salandria che di testa insacca sul secondo palo su cross di Doumbia. Al 20' Marotta di testa schiaccia di poco a lato. Al 30' su sviluppo di corner, Confente risponde a Silvestri. Al 35' cross di Marchese, pasticcio della difesa reggina con la sfera che urta al petto di Gasparetto ed entra in rete. Catania nuovamente in vantaggio. Al 40' sinistro di Bellomo da fuori area deviato da Pisseri in corner. Al 43' ci prova Strambelli dalla lunga distanza e ancora Pisseri risponde in angolo. Finisce il primo tempo sul 2-1. Al 49' tiro deviato di Strambelli con Pisseri costretto a riguarsi in angolo. Al 53' Marotta si divora il 3-1 con un grandissimo Confente. Al 57' Di Piazza però non sbaglia e batte il portiere amaranto. Negato rigore ai calabresi per fallo di mano di Sarno su punizione di Strambelli. Dall'altra parte Confente respinge su Sarno. All'80 il neoentrato Curiale mette in mezzo per Marotta che davanti la porta insacca per il 4-1. All'89' si fa vedere la Reggina con Gasparetto che manda alto. Finisce qui. Sicuramente stagione positiva per la Reggina con un cambio societario che può essere importante per il futuro ed amaranto che diranno la loro nella prossima stagione.