Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

Beach Soccer, l'assessore Cavallaro premia l'Ecosistem Catanzaro

Altri Sport
Grafica

CATANZARO - Tutto l’orgoglio per un risultato prestigioso – il quarto posto in serie A – e la vittoria del premio Fair play nella celebrazione dell’Ecosistem Catanzaro beach soccer. L’assessore allo Sport, Domenico Cavallaro, ha consegnato una targa di riconoscimento

dell’amministrazione comunale al presidente del club, Giuseppe Procopio, affiancato da alcuni dei più rappresentativi giocatori giallorossi, da dirigenti, tecnici e giovani calciatori dell’Academy. Era presente anche il presidente del Comitato regionale Figc, Saverio Mirarchi, per festeggiare l’ennesimo grande piazzamento del beach soccer catanzarese, uno dei primi e più importanti punti di riferimento italiani della disciplina.  “Il premio Fair play vinto dal Catanzaro è un titolo forse ancora più bello del quarto posto in serie A”, ha affermato Cavallaro, “qualcosa di autorevole che sottolinea, al di là della forza e delle qualità tecniche e agonistiche espresse sulle spiagge, quanto questi ragazzi abbiano rispettato i valori più sani e nobili dello sport che giocano con passione e sacrifici. Ciò che è riuscita a fare l’Ecosistem, al cospetto di squadre e città più grosse e che hanno disponibilità economiche notevolmente più cospicue, rappresenta un motivo di assoluto orgoglio per la città di Catanzaro”. Mirarchi, che è stato anche fra i soci fondatori del Catanzaro, ha sottolineato “la bella realtà di uno sport che nel giro di pochi anni si è trasformato da semplice passatempo a circuito d’elite  sui piani nazionale e internazionale. Pensando agli esordi a cavallo fra la fine dei ’90 e l’inizio dei 2000, proprio qui in Calabria, sulla spiaggia di Caminia, si è fatta tanta davvero strada. Colgo l’occasione – ha aggiunto - per lanciare un appello al Comune e valutare insieme se esiste la possibilità di nuovo, a Catanzaro, una tappa della serie A nazionale così com’è accaduto fino a qualche anno fa”. A ricevere il riconoscimento dell’amministrazione, oltre al presidente Procopio, il dirigente Sergio De Masi, i calciatori Valerio Staffa (capitano), Tony Piazza,  Francesco De Masi e Antonio Silvano, l’allenatore dell’Academy Lello Moniaci.