Transparent
15
Dom, Dic
13 New Articles

New Capua-Pallamano Crotone 13-24

Altri Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

CROTONE - Netta e convincete. La risposta tanto attesa è arrivata dal campo della New Capua. La Pallamano Crotone sbanca Capua e spazza via il brutto periodo che stava vivendo culminato poi con il pareggio di Lamezia. Una bella prestazione quella dei pitagorici

che sono scesi in campo concentrati e hanno messo in pratica quanto preparato in settimana dal tecnico Antonio Cusato. La squadra ha ritrovato voglia e concentrazione, ma soprattutto rapidità. Un giro palla veloce che ha permesso ai giocatori di infilarsi negli spazi aperti e sfruttare bene il tiro. Insomma la classica partita dove tutto viene fatto per bene e quando la Pallamano Crotone ci riesce e lo fa non ha rivali, o meglio riesce ad impensierire tutti. Malcapitata di turno la New Capua. La formazione campana aveva voglia di migliorare la propria classifica e alla vigilia ne aveva le possibilità visto che la formazione crotonese non attraversava il suo momento migliore. Ci ha provato la New Capua, ma contro questa Pallamano Crotone c’era davvero poco da fare. Troppo determinata la formazione rossoblù che ha tenuto il pallino del gioco in mano fin dal primo minuto. Una partita condotta con personalità, la squadra è andata subito in vantaggio e non ha mai mostrato segnali di cedimento, ma anzi con il passare dei minuti ha consolidato ed amministrato il proprio vantaggio. Concentrazione, coesione e velocità, sono state queste le caratteristiche vincenti messe in campo. I giocatori, tutti, sono stati pronti a darsi una mano, ad incoraggiarsi l’un l’altro e sostenersi nei pochi momenti di difficoltà. Quando non ci sono riusciti hanno potuto fare affidamento sulla guida sicura di Cusato, che ha ritrovato la sua squadra. I giocatori hanno dimostrato di aver voltato pagina che il pareggio di Lamezia, per come è maturato, è ormai alle spalle e che si è trattato solo di un caso. Adesso devono dimostrare che anche la vittoria in trasferta, cosa sempre difficile, non è un episodio sporadico. Continuità ecco cosa serve. De segnalare gli esordi di due giovanissime promesse del vivaio crotonese Riganello e Berlingeri. Grande soddisfazione per i due quindici anni il primo e appena quattordici il secondo. È mancata la gioia della marcatura, ma quella arriverà presto.