seguici: 

ELEZIONI | Lamezia, ex sindaco Mascaro e due ex consiglieri comunali incandidabili: è quanto chiede il ministero dell'Interno

Politica Calabria
Personalizza

LAMEZIA TERME - L'ex sindaco di Lamezia Terme, Paolo Mascaro, dalla sua pagina Facebook, ha reso noto di avere "ricevuto la notifica della richiesta avanzata dal ministero dell'Interno di mia incandidabilità rivolta anche a due ex consiglieri comunali, e ciò ai sensi dell'art. 143 comma 11 Tuel, con fissazione di udienza dinanzi al Tribunale di Lamezia Terme per la data del prossimo 22 febbraio, ore 11,30.

Ribadisco - ha aggiunto Mascaro - la mia fiducia nella magistratura con la certezza che saprà riconoscere la legittimità di cristallino operato e di contrasto continuo alla criminalità testimoniato da 29 mesi di atti, impegno e sacrificio. Ribadisco, altresì, pieno rispetto del concetto etico dello Stato anche nel momento in cui è sempre più palese il comportamento persecutorio tenuto nei miei confronti. A chi, non conoscendomi, crede di spegnere così la mia passione ed il mio amore per la mia città, dico che ciò che è immortale supera e sopravvive alle miserie umane; a chi, non conoscendomi, crede che la mia voglia di Giustizia possa essere intimorita o intimidita da atti o provvedimenti iniqui, dico che continuerò a testa alta ad affrontare ogni vicenda certo che la verità trionferà e spazzerà via soprusi e falsità”. Gli altri due ex consiglieri comunali destinatari della stessa richiesta di incandidabilità sono Giuseppe Paladino e Pasqualino Ruberto, entrambi coinvolti nell'operazionme "Crisalide" e nel decreto di sciogimento del Consiglio comunale lametino.

(Fonte lameziatermenews.it)