seguici: 

Elezioni: commenti e dichiarazioni in Calabria

Politica Calabria
Personalizza

CATANZARO - Di seguito sono riportate le principali dichiarazioni avvenute nel corso degli ultimi giorni da parte dei politici coinvolti nelle prossime elezioni politiche del 4 marzo.

"Mercoledì, in occasione della  sua visita a Reggio Calabria, sottoporrò al segretario della Lega e candidato premier Matteo Salvini tutte le preoccupazioni relative all'operatività dell'Aeroporto dello Stretto, la cui crisi, in termini di investimenti e pianificazione, sembra irreversibile". Lo dichiara Tilde Minasi, già consigliere regionale e candidata al Senato con la Lega. "Cercherò di affrontare con Salvini - prosegue Minasi - quelle questioni che anche il Movimento Cittadinanza Attiva ha illustrato nei giorni scorsi e rivolte, in primis, al fronte occupazionale visto che gli ex dipendenti Sogas e Alitalia attendono ancora notizie sul loro futuro, dimenticati dal nuovo management e soprattutto dalle istituzioni direttamente coinvolte. La totale assenza di un piano di sviluppo reale, inoltre, rappresenta la maggiore preoccupazione circa le sorti del nostro scalo: voli  continuamente 'tagliati' o ridotti, orari assolutamente  inadeguati, incapacità di offerte commerciali appetibili così da attrarre nuove compagnie aeree attualmente non interessate a voli da e per Reggio Calabria in virtù di una politica  amministrativa e gestionale inesistente. Trasferirò tutte queste preoccupazioni a Salvini aggiornandolo su alcune delle importanti proposte del Movimento di Cittadinanza Attiva per l'aeroporto, chiedendo a lui e a tutto il centrodestra un impegno imminente e concreto, che parta dalla modifica del Piano Nazionale degli Aeroporti affinché il 'Tito Minniti' venga inserito nella lista di quegli strategici, nonché la promozione del nostro aeroporto con un piano turistico integrato da svilupparsi in sinergia con il governo e rivolto a un'utenza internazionale". 

"L'esperienza amministrativa svolta proprio in quest'area come sindaco di Melicucco costituisce il punto di partenza dal quale avviare un percorso di vera attenzione alle tematiche più rilevanti che ormai da decenni restano spesso irrisolte". Questo è quanto si afferma in una nota del candidato alla Camera di Ottavio Amaro, sostenuto da Pd, Civica Popolare, Più Europa con Emma Bonino e Insieme. "In particolare - è detto nella nota - la questione centrale del Porto di Gioia Tauro, che deve essere posta al centro del proprio impegno politico. Bisogna mettere all'ordine del giorno del prossimo governo nazionale la salvaguardia e il potenziamento di un'infrastruttura di rilevanza nazionale e internazionale. Nonostante il suo ruolo  strategico nell'ambito mediterraneo, non è stato mai portato a compimento un progetto di porto e di area portuale, attraverso un'efficace infrastrutturazione e una rete di servizi di supporto (WTC in primis), capace di essere attrattivo per il territorio e di consolidare sviluppo e occupazione. L'istituzione della Zes (zona economica speciale), finalmente portata a termine dagli ultimi governi del centro-sinistra, costituisce in questo senso un primo importante traguardo che dovrà servire ad aiutare la crescita e l'espansione del retroporto". "Senza per nulla dimenticare - riporta ancora la nota - le pregiate colture tipiche di queste aree: dagli ulivi e i kiwi della Piana di Gioia Tauro, siamo in presenza di un comparto agroalimentare che può rappresentare eccellenze e  portare occupazione e benessere. Per questi motivi, e con la  consapevolezza di quanto sia urgente sviluppare un progetto insieme alla parte più sana delle nostre comunità che vuole autodeterminarsi su idee di modernizzazione e innovazione, fortemente radicate ai luoghi e finalizzate a valorizzare le nostre risorse, che la candidatura di Ottavio Amaro rappresenta una vera opportunità per tutti i comuni dell'area della Piana e della Città Metropolitana". 

"Vibo Valentia e la sua provincia torneranno al centro dell'agenda politica regionale e nazionale". È quanto afferma Giuseppe Mangialavori, capolista di Forza Italia nel collegio per il  Senato. "Il coordinatore provinciale di Fi - è detto in una nota - incontrerà mercoledì la cittadinanza per illustrare tutti i punti del programma azzurro e i progetti per lo sviluppo della  Calabria e dell'area vibonese. All'evento saranno inoltre presenti i capilista di Fi nei collegi proporzionali Nord e Sud, nonché coordinatori regionali del partito, Roberto Occhiuto e Jole Santelli. "Da vibonese amante della sua terra - sostiene Mangialavori - sento tutta la responsabilità di lavorare senza risparmio a favore del mio territorio, in questi anni abbandonato a se stesso da un centrosinistra che, soprattutto nella mia provincia, non è riuscito a migliorare uno solo tra gli indicatori che certificano la qualità della vita dei cittadini. La mia intenzione è di ripagare la fiducia che il presidente Silvio Berlusconi ha riposto in me e di portare all'attenzione del Parlamento tutte le criticità che attanagliano la mia regione, il mio territorio, la mia città. La mia politica sarà al servizio esclusivo della gente".