Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

Dal governo misure per potenziare il ''bonus bebè''

Politica Italia
Grafica

ROMA - Ampliamento del limite ai redditi Isee fino a 35mila euro per intercettare il "ceto medio" con un nuovo "incentivo alla natalità" e proposta di detrazioni fiscali per l'acquisto di pannolini e latte in polvere: sono questi i due emendamenti governativi pro famiglia presentati dal ministro Lorenzo Fontana al decreto crescita.

"Continuiamo la politica seria e concreta per il rilancio della natalità - spiega Fontana - dopo quasi un anno, tutti nel governo si sono resi conto che il rilancio demografico è la sfida per lo sviluppo e il futuro del Paese. Sono diventati miei discepoli".

"Bravo il ministro Fontana sulla famiglia, finalmente risposte concrete. Domani annunceremo, come Lega, un altro impegno che manterremo entro l'anno per tanti italiani in difficoltà". Lo afferma in una nota Matteo Salvini.

Il "bonus bebè" passa da 80 a 110 euro al mese per un anno per i nuovi nati e la detrazione delle spese per i prodotti della prima infanzia, dal latte ai pannolini, è del 19% fino a un tetto di 1.800 euro: si tratta di fondi derivati dai risparmi del reddito di cittadinanza (51 milioni nel 2019, 315 milioni nel 2020 e 300 milioni nel 2021 per il bonus bebè e 288 milioni nel 2020 e 464 nel 2021 per gli sgravi fiscali).