fbpx
Transparent
Cerca Icona Fb Yt Botton Gif Radio
Otticacenter 985 100

Sanità in Calabria, domani l’insediamento del commissario Cotticelli

Il subcommissario Thomas Schael e il commissario Saverio Cotticelli

Politica Calabria
Grafica
(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

CATANZARO - Tra poche ore il progetto di cambiamento del governo gialloverde per la sanità calabrese prenderà il via. Si insedierà domani, infatti, il commissario, generale dei Carabinieri, Saverio Cotticelli e il suo subcommissario Thomas Schael, già sul territorio da fine dicembre.

Si chiude, dunque, la gestione di Massimo Scura, che avrebbe portato, secondo il tavolo interministeriale di verifica dello stato di attuazione del Piano di Rientro, a “un disavanzo per l’anno 2018 superiore ai 160 mila euro” come scritto nel verbale dei tecnici ministeriali. Un dato che se confermato darebbe luogo alle “condizioni per l’ulteriore aumento delle aliquote fiscali”, “oltre che il blocco del turnover del personale del Ssr e il blocco dei trasferimenti non obbligatori del bilancio regionale fino all’anno successo a quello di verifica”.

Il compito affidato dal Governo a Cotticelli, dunque, è quello di rimettere in sesto il sistema sanitario regionale,  conducendo la Calabria fuori da un Piano di rientro che ha portato al blocco delle assunzioni e alla perdita di numerosi servizi, nonché a un incremento dell’emigrazione sanitaria.

“Si tratta di nomine cruciali per questi territori, che hanno non solo difficoltà di bilancio, ma soprattutto che non riescono a dare ai cittadini il livello di servizi sanitari che la legge richiede”. Aveva commentato il ministro della Salute, on. Giulia Grillo, all’indomani delle decisione di “militarizzare” la sanità in Molise e Calabria. “Sono realtà diverse, non posso sovrapporre le due situazioni, tuttavia, per i cittadini il risultato non cambia: hanno diritto a una sanità migliore e a servizi efficienti. Mi hanno fatto qualche critica per aver enfatizzato il bisogno di legalità quale presupposto della scelta dei nomi. I commissari ad acta sono figure di garanzia, che incarnano i valori della competenza, onestà e trasparenza, da sempre miei cavalli di battaglia. Sono sicura che porteranno buoni risultati. Per gli incarichi di subcommissari ho scelto personalità di chiara fama e competenza nella gestione della sanità pubblica […]. Voglio rassicurare i cittadini molisani e calabresi che l’impegno di questo governo è totale per risollevare la sanità delle loro regioni. Lo ripeto in ogni mio intervento, il diritto alla salute va garantito in ogni angolo del Paese, senza disparità e riducendo al massimo le diseguaglianze che per me - conclude il ministro - sono intollerabili”.

www.oggisud.it
Avatar Oggisud User
Tel.: 0961.1956531 Mobile: 391.4748524
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Via de Gasperi, 11 88100 Catanzaro

MC ULTIMO 03042019