Transparent
18
Lun, Nov

Sanità, licenziamento precari: ''lo Stato pagherà stipendi senza profitto''

Politica Calabria
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

CATANZARO - (Riceviamo e pubblichiamo) - Il licenziamento dei precari lo ha voluto l'ormai ex Governo Centrale. Lo hanno voluto l'ex ministra Grillo che ha fatto un decreto assurdo invece di proseguire la legge Madia.

Il precariato sarebbe già al termine. Il turnover era stato sbloccato e i concorsi erano pronti. Perché combinare questo sfacelo sociale? Mandarli a casa significa attivare la disoccupazione speciale....lo Stato pagherà stipendi senza profitto... ma in Italia siamo specialisti in questo. La realtà delle assunzioni in Sanità è quella delle raccomandazioni politiche. Comandano i colletti bianchi e Cotticelli come il suo predecessore ne sono consapevoli. Solo che Scura a suo modo ha fronteggiato le loro imposizioni pur rispettando le leggi. Dinanzi al MELF ha sempre portato avanti una politica assunzionale che non mandasse nessuno a casa.

E Cotticelli? Come mai non fa nulla? Spero che il Ministro della Sanità Speranza sia davvero una speranza. La Calabria ha bisogno di persone consapevoli della realtà di questa terra, ha bisogno che riprenda le redini l'ingegnere Massimo Scura. Lui ha dimostrato che si può fare buona Sanità.

Lui aveva chiesto la Madia bis e avrebbe scongiurato il folle Decreto Calabria che ha assegnato posti virtuali a personaggi cge non sono mai voluti venire a dirigere o sono stati e sono dimissionari. Questi precari sono il risultato di un volere politico per motivi altrettanto politici. Hanno sfruttato poi chi è rimasto appeso alla graduatoria dell'avviso Mater Domini/ Pugliese Ciaccio.

I raccomandati sono stati tutti stabilizzati e altri spostati ad hoc ....parenti e affini di personaggi politici. Mettetevi una mano sulla coscienza ...e assumete una volta per tutte a tempo indeterminato questi lavoratori. Volete assumere a tempo determinato dalle graduatorie per fare altro precariato? È l'orecchio del Procuratore Gratteri? Diversi esposti erano finiti sulla sua scrivania. Lui sa che la pubblica amministrazione è mafia. Lui era stato messo al corrente di tante irregolarità dallo stesso Dipartimento della Salute.

Vittoria Tolomeo
Rappresentante Rsu degli infermieri Catanzaro