Transparent
19
Mar, Nov

Il modello De Luca e il venerdì di Calabria. Il Pd e il rischio ''irrilevanza'' nella candidatura di Mario Oliverio

Politica Calabria
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Volete sapere se ci sarà il Pd nella mia coalizione? Ci sarò soprattutto io, ha detto De Luca, invertendo chiaramente l’ordine gerarchico. 

LAMEZIA - Una riunione a Lamezia con prerogative ormai da “corrente” per il Pd, con il più o meno consapevole Orlando protagonista. E un primo pomeriggio con Oliverio che chiama a raccolta i sindaci, quelli che governano, quelli a cui vuole dar conto delle cose fatte e soprattutto delle cose da fare. È il venerdì di Calabria, più caldo del solito per intenderci. Due incroci, che non si incontreranno, e un unico semaforo che per ora è lampeggiante anche se non lo resterà per molto. A Lamezia va in scena il non inedito e poco adrenalinico “percorso di ascolto” del Pd con Orlando, la sagoma di Graziano e i protagonisti del “conclave” di ieri da Iacucci, l’evidente obiettivo è fare le scarpe a Oliverio. Campagna di ascolto e a questo punto di corrente se è vero come è vero che i protagonisti si uniscono solo con l’obiettivo di sbarrare la strada a Oliverio in vista delle Regionali, altri non se ne intravedono. Da Magorno a Guccione a Censore a Bevacqua, più altri ed eventuali fino ai profili più residuali come quello del presidente della Provincia di Cosenza. CONTINUA LA LETTURA SULLA FONTE UFFICIALE PARTNER. ilfattodicalabria.it