Transparent
11
Mer, Dic

A Giulia Fera con ''Veleni&Verità'' il Premio per la Legalità contro le mafie VII Edizione

Lo Scaffale
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

A Roma, nella Sala Capitolare, del Senato della Repubblica in piazza Minerva, Giulia Fera, autrice calabrese, al suo quarto libro di narrativa di successo, il 16 Ottobre scorso, è stata premiata con Veleni&Verità, scritto a quattro mani con Francesco Testa, aggiudicandosi il “Premio della critica” al Premio Mondiale “Tulliola Renato Filippelli” 2019,  XXV Edizione. Premio per la Legalità contro le mafie VII Edizione.

La cerimonia di Premiazione si è svolta in un’atmosfera di rigoroso ed unico scenario, con importanti  scrittori e poeti della cultura internazionale, nella prestigiosa sala, gremita di un pubblico colto e attento. Al suo fianco la presidente del Premio Carmen Moscariello e due grandi uomini calabresi, esponenti del panorama culturale internazionale: Il Presidente di Giuria, candidato al Premio Nobel per la Letteratura, poeta e critico letterario Dante Maffia e il Professore Giuseppe Trebisacce dell’Università della Calabria. Ad arricchire il premio, il prestigioso Presidente onorario Emerico Giachery, uno dei nomi più eminenti della Critica Letteraria dell’ultimo secolo e la poetessa Claudia Piccinno, raffinata traduttrice di poeti italiani e stranieri che ha curato la sezione stranieri.

Superlativa l’organizzazione della Presidente Moscariello, che non ha lasciato nulla al caso, riservando per ognuno il giusto risalto.

Giulia Fera, dopo tanti successi letterari, si appresta a ricevere un altro prestigioso riconoscimento per la Narrativa, con il suo ultimo romanzo “Cento passi per la Consapevolezza” edito Graus, a Cosenza con “Il Club della Poesia” del Presidente Andrea Fabiani.