Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

FoodCoop al Nuovo Supercinema di Catanzaro

CATANZARO - Il documentario francese sulla cooperazione alimentare arriva nel capoluogo calabrese grazie all'iniziativa della cooperativa sociale MEET Project che ha organizzato l'evento in collaborazione con il cinema e la piattaforma MovieDay.

CATANZARO - Il documentario francese sulla cooperazione alimentare arriva nel capoluogo calabrese grazie all'iniziativa della cooperativa sociale MEET Project che ha organizzato l'evento in collaborazione con il cinema e la piattaforma MovieDay.

La sinergia tra la cooperativa catanzarese e il Nuovo Supercinema, dopo l'esperienza dello scorso anno con Unlearning, torna a regalare un altro interessante documentario proiettato sempre con l'ausilio della piattaforma di produzione dal basso per opere indipendenti che cercano una via alternativa per la distribuzione. Sono state raccolte le adesioni minime per far sì che l'evento avesse luogo, così anche la città di Catanzaro avrà la sua proiezione.

Il documentario racconta la storia e la creazione del Park Slope Food Coop, un supermercato nato negli Stati Uniti negli anni '70 dove i soci lavorano 4 ore al mese senza retribuzione, ma con la possibilità di acquistare ottimi prodotti a prezzi super convenienti grazie al principio che chi compra deve anche essere socio dell’attività e lavorare per essa. Ha 17.000 soci e vanta prezzi mediamente inferiori del 20% a quelli dei classici supermercati, con la differenza che la qualità dei prodotti è nettamente superiore. Il 75% del lavoro è affidato ai soci, mentre alcuni lavoratori regolarmente stipendiati si occupano di coordinare il restante 25%. La filosofia del Park Slope Food Coop è "slegarsi dal dominio della produzione intensiva e occuparsi del benessere collettivo": questo è possibile grazie al rapporto diretto con i coltivatori che riduce il prezzo di costo e diminuisce gli sprechi in quanto la produzione è legata alla stagionalità della merce.

L’esperimento va avanti da oltre 40 anni, ma solo adesso grazie al documentario inizia a diffondersi nel resto del mondo. Tom Boothe, il regista dell'opera, è uno statunitense che da anni vive a Parigi e per lungo tempo ha indagato sul progetto e sul suo successo, arrivando a crearne uno simile (La Louvre) nella capitale francese l'anno scorso: l'attività ha già 3.000 soci per 1.500 mq di esposizione. Un altro progetto simile è nato anche a Bruxelles (Bees Coop), aperto da pochissimo e già con 1.300 soci. Nel mondo si contano circa una trentina di queste realtà e anche l'Italia ne avrà una: a Bologna, la comunità di Gas CampiAperti aprirà a breve il supermercato nella sede dell'emporio di comunità Camilla.

www.oggisud.it
Avatar Oggisud User
Tel.: 0961.1956531 Mobile: 391.4748524
E-mail: redazione@oggisud.it
Via de Gasperi, 11 88100 Catanzaro