Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

Dalla Sicilia al Reventino: oggi a Felici & Conflenti un viaggio tra gli antichi suoni siciliani

Cultura e Spettacoli
Grafica

È dedicata agli antichi suoni della Sicilia la seconda giornata di Felici & Conflenti, la Festa di Comunità del borgo della Presila, nel cuore verde della Calabria.

Nato con il fine di studiare, condividere e trasmettere la cultura coreutica e musicale dell’area del Reventino – Savuto, Felici & Conflenti propone un focus su strumenti e suoni che dalla tradizione agropastorale siciliana arrivano alle sale da barba, dove un tempo calzolai, sarti e barbieri erano soliti a riunirsi per suonare valzer e mazurche.

Un viaggio nella cultura musicale siciliana e le sue varie evoluzioni condotto da Salvatore Vinci, uno dei massimi esponenti della zampogna a paro messinese, suonatore da generazioni, Giorgio Maltese, appassionato e studioso di musica tradizionale da quasi 15 anni, Pasqualino Cacciola e Elisa Messina.

La giornata inizia alle 10.00 in Piazza Pontano, dalla quale le guide indirizzeranno i partecipanti verso i luoghi delle attività mattutine.

Alle 10.30 parte la seconda sessione dei diversi laboratori e workshop proposti dal gruppo di ricerca di Felici & Conflenti: dai canti alle danze del Reventino, dalla zampogna della Presila alla lira e all’organetto.

In località Ardano alle ore 13.00 ci si ritrova per il consueto pranzo sociale per poi dar spazio – alle ore 15.00 - all’incontro “Viaggio tra i suoni di Sicilia, dalla musica dei pastori a quella delle sale da barba” con Salvatore Vinci maestro Giorgio Maltese, Pasqualino Cacciola ed Elisa Messina.

Secondo giorno anche per il cantiere laboratoriale rivolto ai più piccoli “CartapestiAMO”, il laboratorio a cura dell’associazione Ammàno incentrato sulla costruzione di maschere in cartapesta.

A Piazza dell’Emigrato alle 21.00 la cena a cura di Collettivo Cucina Contadina e Popolare-Genuino Clandestino Calabria: la giornata si conclude in festa in compagnia di alcuni maestri della musica tradizionale Siciliana insieme ai suonatori di Conflenti.