seguici: 

Tentato omicidio, estorsione e spaccio: in manette due giovani vibonesi

Cronaca Calabria
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

VIBO VALENTIA - Due giovani pregiudicati di Briatico sono finiti in carcere con l’accusa di essere a capo di una rete di spaccio di droga e di essere gli autori del tentato omicidio di un loro coetaneo avvenuto a Briatico agli inizi del gennaio scorso.
L’arresto è stato eseguito ieri sera tra Briatico e Mesate (nel milanese), da parte dei Carabinieri della Compagnia del capoluogo calabrese con la collaborazione dei colleghi di Vimercate e Cassano d’Adda, su ordine del Gip del tribunale di Vibo.

Le accuse contestate sono - in concorso e a vario titolo - di estorsione e spaccio di stupefacenti e di tentato omicidio.
Rispetto a quest’ultimo capo d’imputazione il riferimento è all’agguato del 10 gennaio di quest’anno, quando a colpi d’arma da fuoco rimase ferito il 30enne di Briatico Luca Santaguida (LEGGI).
La vittima fu ferita ad una mano e ad una gamba da almeno due colpi esplosigli contro mentre si trovava vicino la sua casa e, poi, rimase anche coinvolto in un incidente stradale proprio mentre veniva trasportato nell’ospedale cittadino, quando l’auto si ribaltò, e che aggravò addirittura le sue condizioni di salute.
Alla base del tentato omicidio, secondo gli investigatori, vi sarebbe stato un debito di droga, mai pagato, contratto proprio con gli arrestati di oggi.

C'è un nuovo modo di asciugare e stirare
Puoi comodamente provarla a casa tua per 14 giorni e se non sei soddisfatto ti rimborsiamo completamente! Tel. 334.9573706