Latitante calabrese catturato in Germania

Cronaca Calabria
Strumenti
Grafica
(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

Una visita dei familiari che avevano deciso di andare a trovarlo in Germania ha permesso agli investigatori di rintracciare ed arrestare Vincenzo Militano, 28enne considerato “vicino” alla cosca di ‘ndrangheta dei Gallico di Palmi.
Il ricercato era sparito dall’ottobre scorso, quando a suo carico venne emessa una misura cautelare - a firma del Gip Dionisio Pantano su richiesta del magistrato Anna Pensabene - per tentata estorsione in concorso.


Da quando Militano si era sottratto all’arresto, i carabinieri di Palmi avevano da subito iniziato le indagini per rintracciarlo. Appreso poi che la famiglia stava per partire alla volta della Germania - come dicevamo - gli investigatori hanno deciso di pedinarli e, raccordandosi con i colleghi della Direzione delle Investigazioni Criminali della Polizia Tedesca, nella giornata di venerdì hanno localizzo il latitante e lo hanno così catturato nei pressi dell’aeroporto di Monaco di Baviera.
Militano, al termine delle formalità, è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria tedesca, che ha convalidato l’arresto, in attesa dell’avvio delle procedure di estradizione in Italia.
L’operazione è stata eseguita con la collaborazione non solo della polizia del paese estero ma anche con il supporto del Sirene, il Servizio per la cooperazione internazionale, e dei colleghi del Comando Provinciale dell'Arma di Reggio Calabria.