Guardia Costiera Gioia Tauro sequesta 260kg di prodotto

Cronaca Calabria
Strumenti
Grafica
(Tempo di lettura: 1 minuto)

GIOIA TAURO - Un'attivita' di controllo della filiera di pesca condotta dalla Capitaneria di porto - Guardia Costiera di Gioia Tauro, ha permesso di sanzionare due violazioni della normativa in materia di pesca e, in particolare, di salvaguardia delle specie ittiche e di etichettatura e tracciabilita' del pescato.

Nel corso del primo controllo, effettuato dalla Capitaneria di Gioia Tauro in sinergia con la Polizia stradale di Siderno, e' stato accertato il trasporto di prodotti ittici pescati in violazione della normativa sulla taglia minima consentita per la cattura del bianchetto. Il prodotto sottomisura e' stato rinvenuto in un'auto fermata lungo la statale 682, a Rosarno. Sono stati sequestrati 220 chilogrammi di prodotto. Un altro controllo, stavolta a carico di ristorante nella frazione Tonnara di Palmi, ha portato al sequestro di 40 chili di pesce per violazione delle norme sulla tracciabilita' del pescato. Il prodotto ittico e' stato giudicato non idoneo al consumo e quindi distrutto.