Coppia arrestata a Centrache per cocaina nascosta sotto le tegole

Cronaca Calabria
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

Stanno proseguendo le attività di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e psicotrope condotta dai Carabinieri di Soverato. Le aree oggetto di approfondimento sono state in particolare i territori dei Comuni di Centrache, Olivadi e Cenadi.

I militari delle Stazioni di S. Vito sullo Jonio, Petrizzi, Gasperina, Chiaravalle Centrale e Cardinale, hanno eseguito una perquisizione presso l’abitazione di G.F., 30enne, e A.P., 26enne, nel corso della quale sono stati rinvenuti, abilmente nascosti sotto le tegole dell’immobile, 3 involucri in cellophane contenenti complessivi 25 grammi di cocaina; inoltre è stato sequestrato anche un bilancino digitale di precisione, nonché un block-notes e altri appunti manoscritti, contenenti indicazioni presumibilmente riconducibili a cessioni di stupefacenti, tuttora al vaglio degli investigatori. Accertamenti di personale specializzato hanno consentito di individuare un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica, realizzato mediante appositi bypass, sottoposti a sequestro. I coniugi, pertanto, sono stati tratti in arresto, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e furto aggravato di energia elettrica, e ristretti in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione. Le sostanze stupefacenti, sulla cui provenienza sono tuttora in corso accertamenti, previo campionamento, verranno inviate presso il L.A.S.S. (Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti) di Vibo Valentia, per le analisi qualitative di rito. Nella mattinata, la 1^ Sezione Penale del Tribunale di Catanzaro ha convalidato l’arresto, applicando la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria tutti i giorni, dalle 15:00 alle 16:00, nei confronti della donna.