Appartamento come supermercato della droga, succede nel reggino

Cronaca Calabria
Strumenti
Grafica
(Tempo di lettura: 1 minuto)

REGGIO CALABRIA - Quattro mura domestiche, trasformate in un vero e proprio “mini market” della droga e i clienti li raggiungevano lì senza problemi.

Proprio questo andirivieni di gente dalla suddetta abitazione ha però innalzato dei sospetti nei Carabinieri della Stazione Reggio Calabria-Cannavò che, assieme ai colleghi della Stazione di Reggio Calabria-Gallina, la scorsa notte hanno fatto irruzione nella casa di due conviventi reggini, A.M., e S.N., di 27 e 26 anni, sorprendendoli in possesso di circa 70 grammi di marijuana e due bilancini di precisione.
La droga, rinvenuta in parte sul tavolo della cucina e in parte all’interno dei pantaloni dell’uomo, è stata posta sotto sequestro e sarà inviata al RIS di Messina per le analisi tossicologiche del caso
I conviventi, invece, sono stati dichiarati in stato d’arresto e trattenuti ai domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.