Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

In Spagna si scava ancora per tirare fuori il piccolo Yulen dal pozzo

Cronaca Mondo
Strumenti
Grafica

MALAGA (SPAGNA) - Fallito il tentativo di rimuovere il terreno franato, si sta cercando di scavare un tunnel orizzontale per salvare il bambino di due anni intrappolato da domenica nel pozzo a Totatlán, vicino Malaga. Lo ha confermato questa mattina il viceprefetto di Malaga, Marta Gamez.

La sonda robot con le telecamere è stata bloccata dal "tappo" di materiale e sono stati estratti solo 60 centimetri di terra e pietre, per cui la guardia civile, che coordina le operazioni, ha avviato un piano alternativo. "Da questa mattina alle 7 si sta lavorando per scavare un foro laterale e orizzontale, della lunghezza fra 50 e 80 metri, che arrivi all'altezza del pozzo dove crediamo sia Yulen", ha spiegato la Gamez ai media. "È il metodo più sicuro", ha aggiunto.

Il viceprefetto ha evidenziato che ci sono tre fattori che condizionano le operazioni di salvataggio: la sicurezza del bambino; la necessità di impiegare il minore tempo possibile per localizzarlo; la difficile orografia del territorio, che complica i lavori. Intanto le squadre di soccorso, che hanno mobilitato un centinaio di uomini, non conoscono le condizioni del bambino, nel quale è stata recuperata solo una busta di caramelle che aveva con sé al momento della caduta.