Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

Australia: primo barcone di migranti in quattro anni, scattano gli arrestati

Cronaca Mondo
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

CAPE YORK (AUSTRALIA) - La barca, proveniente dal Vietnam, è riuscita a raggiungere le coste dello stato del Queensalnd a causa di una falla nel sistema di sorveglianza.

Il Paese aveva finora praticamente azzerato gli arrivi, impiegando le navi della marina per respingere i barconi e costringendo i richiedenti asilo a ripiegare in campi profughi in Papua Nuova Guinea e nell'isola di Nauru.

Una linea dura, portata avanti con una campagna battezzata "No way", che è stata più volte citata come esempio virtuoso di gestione dei flussi migratori dalla Lega di Matteo Salvini.

Il ministro degli Interni del governo australiano Peter Dutton ha spiegato che diverse persone sono arrivate nell'Australia nord-orientale su una barca da pesca. Dutton ha attribuito l'episodio a una falla nella sorveglianza.

I migranti, in tutto 15 persone, sono stati arrestati, mentre la polizia sta verificando se a bordo dell'imbarcazione ve ne fossero altri, riusciti a fuggire.