Transparent
31
Dom, Mag
0 New Articles

Tentano rapina ad un ufficio postale, ma sono messi in fuga dalla reazione della direttrice che urla e chiede aiuto. E' accaduto a Vibo Marina dove due malviventi, disarmati e travisati con fazzoletti, hanno avvicinato la donna, sottraendole le chiavi della porta d'ingresso.

Cade dalle scale di casa e batte la testa, finendo in ospedale con prognosi riservata. É la disavventura occorsa a Vibo Valentia ad una donna di 60 anni, che si trova adesso ricoverata con una diagnosi di trauma cranico nell'ospedale civile "Pugliese" di Catanzaro, dove é stata trasferita con l'elisoccorso.  

REGGIO CALABRIA - Una piantagione di canapa indiana con oltre 1.400 arbusti di altezza variabile tra i 50 centimetri e i due metri e' stata sequestrata a Siderno dai carabinieri che hanno arrestato due persone, Vito Passafaro, di 50 anni, e Andrea Cara, di 23. Passafaro e Cara,

CATANZARO - Ha mangiato del pesce crudo per poi stare male. Muove da questo episodio un controllo dei carabinieri del Nas di Catanzaro, che con la collaborazione della stazione locale e del personale dell’Asp hanno sequestrato ben 30 chili di prodotti alimentari, prevalentemente ittici, privi di qualsiasi indicazione relativa alla loro provenienza ed alla tipologia.

CROTONE - All’esito di un’articolata attività di indagine di polizia giudiziaria ed economico-finanziaria effettuata dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Crotone, svolta nel quadro dei servizi di contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica a tutela del bilancio dello Stato e della Comunità Europea, due imprenditori, responsabili di“Truffa aggravata per il conseguimento di indebite erogazioni pubbliche”, sono stati destinatari di un provvedimento di sequestro preventivo emesso da Tribunale di Crotone, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

(immagini di reportorio)

Le ricerche di primari organismi scientifici, classificano il lavoro dei vigili del fuoco con una incidenza di patologie tumorali superiore di ben 4 volte rispetto al resto della popolazione. Certamente, per i motivi che questa USB denuncia da mesi,  i vigili del fuoco di Catanzaro potrebbero avere una incidenza ancora maggiore. Una delle soluzioni  raccomandate è quella di limitare il contatto con tali sostanze e quindi sostituire con molta frequenza i DPI (dispositivi di protezione individuale) indossati sugli incendi.

Disavventura per una 44enne che si trovava con un gruppo di amici per un'escursione in Loc. Civita sull'altopiano del Pollino. La donna è stata imbragata e recuperata dai vigili del fuoco del distaccamento di Castrovillari con l'ausilio dell'elicottero DRAGO VF69 proveniente dal reparto volo di Salerno.

Nino De Masi domani incontrera' Luigi Di Maio al ministero dello Sviluppo Economico. L'imprenditore e' stato tra i primi a denunciare la criminalita' organizzata nella piana di Gioia Tauro.  Nei primi anni del duemila denuncio' anche le principali banche italiane per usura in una battaglia giudiziaria che continua ancora oggi.

CROTONE - All’esito di un’articolata attività di indagine di polizia giudiziaria ed economico finanziaria effettuata dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Crotone, svolta nel quadro dei servizi di contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica a tutela del bilancio dello Stato e della Comunità Europea, due imprenditori, responsabili di “Truffa aggravata per il conseguimento di indebite erogazioni pubbliche”, sono stati destinatari di un provvedimento di sequestro preventivo emesso da Tribunale di Crotone, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Squadra dei vigili del fuoco del comando provinciale di Catanzaro, sede Centrale, è intervenuta sulla SS106, nei pressi della galleria, in loc. Copanello per un incendio autovettura. La vettura interessata una Mazda3 che per cause accidentali è stata interessata dalle fiamme mentre transitava in direzione Soverato (CZ).

La vicenda relativa all'acqua non potabile in città ha radici antiche e si ripropone ciclicamente. Il Sindaco Abramo, a seguito dei dati relativi alle analisi effettuate dall'Asp, ha emesso un’ordinanza per vietare l’uso dell’acqua a scopo potabile “nella zona compresa fra il quadrivio Nalini e l’incrocio con via Bausan e dalla stessa via Bausan fino al fiume Corace”.

Altri articoli...