Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

Ucciso Antonio Barbieri: la confessione degli assassini

Cronaca Calabria
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

COSENZA - Potrebbe esserci una svolta nelle indagini sull’omicidio di Antonio Barbieri, il giovane 26enne trovato in fin di vita, la sera del 12 gennaio scorso, a Corigliano-Rossano .

Ieri sera gli investigatori della questura di Cosenza hanno infatti sottoposto a fermo di indiziato di delitto due persone ritenute gli autori dell’omicidio. Interrogati entrambi ed a lungo dal magistrato della Procura di Castrovillari avrebbero confessato l’assassinio.
Si tratta di Cristian Filadoro, di 27 anni, e Vincenzo Fornataro, di 33, entrambi di Corigliano; il primo con precedenti per estorsione, spaccio di droga e rapina, il secondo per furto e spaccio di droga.
Barbieri, come dicevamo, è stato vittima di un agguato avvenuto sabato scorso e durante il quale è stato ferito gravemente alla testa da due colpi d’arma da fuoco.
A ritrovarlo nella sua Mercedes è stata una pattuglia delle volanti del commissariato di Rossano, in Via Bruno Buozzi, in contrada Petra allo Scalo.
Soccorso è portato nell’ospedale Giannettasio, il 26enne, già in gravi condizioni, era stato operato e poi trasferito all’Annunziata di Cosenza dove versava in coma e dove è poi deceduto mercoledì scorso.