Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

A Corigliano-Rossano riprende la protesta degli operai sul tetto della scuola ''Carlo Levi''

Cronaca Calabria
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

CORIGLIANO ROSSANO - Hanno ripreso la loro protesta i quattro ex operai del settore Verde pubblico del Comune di Corigliano Calabro-Rossano risalendo, come avevano fatto nei giorni scorsi, sul tetto della scuola media "Carlo Levi" a Corigliano Rossano.

Gli operai chiedono che vengano attuati gli interventi che gli erano stati promessi nel corso dell'incontro svoltosi nella Prefettura di Cosenza il 16 novembre scorso.
Il prefetto, Paola Galeone, si era impegnata affinché gli operai interessati dalla vertenza col Comune di Corigliano Calabro-Rossano potessero trovare un'occupazione temporanea, in attesa di progetti stabili, nella ditta che gestisce in città la raccolta dei rifiuti solidi urbani. Ad oggi, però, gli operai non hanno ricevuto alcuna convocazione per l'avvio del nuovo lavoro. Da qui la loro decisione di riprendere stamattina la protesta.
A causa della protesta degli operai le attività didattiche nella scuola media "Carlo Levi" sono state sospese.