Transparent
29
Mer, Gen
4 New Articles

Fiamme nei boschi della Sila, un arresto

Cronaca Calabria
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

LONGOBUCCO (CS) - È stata eseguita dai Carabinieri la misura cautelare degli arresti domiciliari, disposta dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Castrovillari Teresa Reggio nei confronti di Antonio Renato Marino di Cropalati, accusato del reato di tentato incendio boschivo doloso continuato.

Il quarantacinquenne si è reso responsabile di due tentativi avvenuti nel territorio di Longobucco nel mese di settembre 2017. In particolare la località Macrocioli, inserita all'interno del perimetro del Parco Nazionale della Sila, è stata oggetto nel periodo estivo di diversi incendi boschivi che hanno distrutto ettari di area boscata. Durante le operazioni di spegnimento di uno di essi è stato ritrovato dal personale operante un dispositivo di innesco formato da un lumino in cera. Tale zona in seguito è  stata oggetto di accurate indagini di osservazione e controllo da parte del personale dei Carabinieri Forestali, coordinate dal Procuratore della Repubblica di Castrovillari, Eugenio Facciolla, che hanno dato la possibilità di individuare il responsabile di tale reato.

Grazie a una telecamera che ha ripreso tutti i movimenti di Marino, i Carabinieri Forestali della Stazione Parco di Cava di Melis e dalla Stazione Carabinieri di Longobucco hanno portato oggi alla notifica della misura cautelare nei suoi confronti.