Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

‘Ndrangheta, confiscati beni per 1mln affiliato cosca "Tegano"

Cronaca Calabria
Strumenti
Grafica

REGGIO CALABRIA - La DIA di Reggio Calabria, coordinata dal Procuratore Distrettuale Dott. Giovanni Bombardieri, ha eseguito un provvedimento di confisca di beni emesso da quel Tribunale – Sezione Misure di Prevenzione, su proposta del Direttore della DIA, nei confronti di Rosario Aricò,

59enne di Reggio Calabria, con trascorsi lavorativi nel settore dell’ortofrutta.
Aricò è considerato legato fortemente con il defunto Peppe Schimizzi e con suo cognato Carmelo Barbaro, pluripregiudicato e personaggio di spicco del gruppo, e secondo le indagini, sovraintendeva alle attività economiche della cosca, ricoprendo il ruolo di fornitore ‘obbligato’ della frutta nel settore della grande distribuzione alimentare.