Transparent
26
Dom, Gen
3 New Articles

Lido balneare costruito su un canale di scolo, denunciati in nove

Cronaca Calabria
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

COSENZA - Con l’aiuto di dirigenti e tecnici del comune di Corigliano-Rossano, i proprietari e gli esecutori dei lavori, in località “Galderate”, nell’area urbana di Rossano, erano riusciti a dar vita ad un progetto per l’estate costruendo un lido balneare su un'area demaniale

di oltre 2000 metri quadri mediante la tombatura di un fosso di scolo. Sul posto sono però giunti i Carabinieri forestali di Corigliano Rossano che, in seguito alla denuncia di alcuni cittadini, avrebbero accertato che per costruire lo stabilimento balneare erano stati eseguiti dei lavori in difformità parziale a quanto autorizzato. Secondo quanto riferito dagli inquirenti, i responsabili comunali del settore competente avrebbero attestato il falso per eliminare il fosso e dare la possibilità di costruire la struttura balneare. I lavori, eseguiti in area soggetta a tutela paesaggistica e ambientale, avrebbero modificato lo stato dei luoghi, in particolare del demanio marittimo, impedendo il libero deflusso e lo sbocco a mare delle acque. Gli accertamenti hanno quindi portato alla denuncia di nove persone. Si tratta di dirigenti e tecnici comunali, proprietari ed esecutori dei lavori, che dovranno rispondere, a vario titolo, di abuso ed omissione di atti d’ufficio, distruzione e deturpamento di bellezze naturali, modifica dello stato dei luoghi e abusivismo edilizio.