seguici: 

Il territorio calabrese fa passi indietro, lo dice il Consigliere Regionale Fratelli d’Italia Calabria

Attualità Calabria
Personalizza

AMANTEA - “È di ieri la notizia dell’ultimo smembramento che ha interessato la nostra Regione e, questa volta, a farne le spese è il poliambulatorio di Amantea”. È quanto scrive in una nota Fausto Orsomarso – Consigliere Regionale Fratelli d’Italia Calabria che in merito aggiunge: “Riorganizzazione e spoliazione sono questi i termini che ormai contraddistinguono e caratterizzano il Servizio Sanitario Regionale.

Non ricerca, non investimenti, non assistenza dopo i sacrifici imposti dal piano di rientro. Stiamo, invero, assistendo a un ripensamento puramente economico aziendalistico di quel servizio che dovrebbe garantire un diritto costituzionalmente fondamentale: la salute dei cittadini.
Inevitabilmente queste scelte, prive di qualsiasi sentimento solidaristico, si ripercuotono su chi del servizio sanitario ne ha fortemente e costantemente bisogno. Si ripercuotono sui pazienti dializzati che oggi, a seguito dell’ultima scelta dei vertici dell’ASP, saranno costretti ad affrontare costantemente viaggi per raggiungere altri poli che possano offrire lo stesso servizio. I pazienti saranno costretti a pagare due volte: non solo in termini di sofferenza, ma anche in termini di disagi. Come se già la sofferenza della malattia non fosse un costo abbastanza alto.
E a ben vedere, riorganizzazione e spoliazione sono le scelte (politiche) di quella stessa classe politica, di quella stessa classe dirigente che invece aveva promesso di aprire ospedali, aveva promesso un incentivo alla salute. Promesse che si mostrano specchi per allodole. La classe dirigente non può più illudere e la sanità deve essere un terreno neutro su cui lo stato deve tornare ad intervenire verticalmente”.