Consegnati i lavori di messa in sicurezza dell’incrocio lungo la Strada provinciale 73

Attualità Calabria
Grafica
(Tempo di lettura: 2 - 4 minuti)

MARTIRANO LOMBARDO  – Consegnati questa mattina nel Comune di Martirano Lombardo i lavori di messa in sicurezza dell’incrocio lungo la Strada provinciale 73 “Sambiase – Gabella - cona di S. Mazzeo - San Mazzeo - San Gennaro - Martirano Lombardo” e la Strada provinciale 9

“S.S.18dir -Nocera Terinese - San Mango D'Aquino-Martirano Lombardo - Conflenti”. La consegna è avvenuta, al termine di un sopralluogo nel comprensorio comunale, alla presenza del presidente dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro, Enzo Bruno, del sindaco di Martirano Lombardo, Franco Puccio, dei tecnici dell’Ente intermedio, ing. Eugenio Costanzo (responsabile unico del procedimento) e geometra Antonio Romano (progettista e direttore dei lavori) e del rappresentante legale, ing. Agostino Ruberto della ditta esecutrice Ruberto Costruzioni S.r.l. Unipersonale. Il progetto ha una valenza intercomunale poiché le strade provinciali interessate sono utilizzate prevalentemente sia dagli abitanti dei comuni di Martirano Lombardo sia di Conflenti sia di San Mango D’Aquino e sia di Lamezia Terme. Lo stesso progetto è stato redatto e finanziato dall’Amministrazione Provinciale di Catanzaro, tramite le proprie risorse,ed ha una rilevante importanza strategica atteso che la Sp n.93 funge anche da percorso alternativo all’autostrada A2 oltre a fungere, congiuntamente alla Sp 73, da collegamento per i più significativi centri montani. Il progetto prevede la risoluzione delle problematiche inerenti l’incrocio stradale tra chi proviene da San Mando D’Aquino, tra chi proviene da Martirano Lombardo e da chi proviene dalle località San Gennaro, San Mazzeo e più in generale da Sambiase di Lamezia Terme. L’intervento si propone di sistemare l’incrocio aumentando notevolmente la sicurezza, obbligando l’utenza a individuati percorsi e, di conseguenza, modificando radicalmente i comportamenti errati e pericolosi. Il primo intervento riguarda la rimozione delle isole spartitraffico esistenti e la realizzazione di una rotatoria. Dal punto di vista altimetrico sarà ubicata in modo complanare alle livellette della strada esistente, ad esclusione della corona rotatoria, in parte non valicabile, che sarà sopraelevata rispetto al piano viabile. Dal punto di vista planimetrico la rotatoria sarà collocata all’interno di aree di proprietà dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro: la circonferenza dell’isola centrale sarà costituita da cordonali in calcestruzzo vibro-compresso che saranno opportunamente colorati, alternando il colore giallo al nero; il letto dell’isola centrale accoglierà la successiva posa in opera di terreno vegetale e la semina di erba da prato per la quale si è predisposta anche la tubazione per l’irrigazione ;la rotatoria e le diramazioni oltre ad essere pavimentate con conglomerato bituminoso saranno dotate di tutta la segnaletica necessaria sia orizzontale sia verticale e di una torre-faro, al centro della rotatoria, che illuminerà a giorno tutta l’area della stessa. Il secondo intervento riguarda il rifacimento della pavimentazione stradale fino all’incrocio tra la Sp 93 e il centro abitato di Martirano Lombardo per la quale è previsto anche il rifacimento della segnaletica stradale dello stesso incrocio per il miglioramento della sicurezza degli utenti. L’importo complessivo dell’opera, che dovrà essere ultimata entro metà ottobre di quest’anno prevede che le lavorazioni siano effettuate senza interruzione del transito stradale per evitare disagi agli utenti, per una spesa complessiva di 50 mila euro, di cui circa 40 mila per i soli lavori. “L’Amministrazione provinciale di Catanzaro – ha detto il presidente Bruno - continua ad essere in prima linea, nonostante le tante difficoltà economiche, impegnata per favorire l’incremento della qualità della vita e la sicurezza della circolazione del comprensorio in tutto il territorio, senza tralasciare la riqualificazione dei comuni più periferici. Ringrazio per l’accoglienza e per la sua presenza il sindaco del Comune di Martirano Lombardo, Franco Pucci, e i tecnici provinciali che operano con costanza e dedizione in questa zona”.