New York, anniversario 11 settembre: riapre la fermata metro World Trade Center

Attualità Mondo
Grafica

NEW YORK (STATI UNITI) - Sono passati 17 anni dal giorno che ha cambiato per sempre la storia degli Stati Uniti e mentre il paese ricorda le vittime dell'11 settembre 2001, a New York viene rimosso un altro simbolo della distruzione dell'attentato in cui morirono quasi 3.000 persone.

In occasione dell'anniversario della strage alle Torri Gemelle ha riaperto la stazione della metropolitana del World Trade Center rimasta coinvolta negli attentati, completando di fatto la ricostruzione del sito iniziata con il Memorial 9/11, la Freedom Tower e Oculus, il complesso disegnato dall'archistar Santiago Calatrava.
La fermata di Cortlandt Street fu travolta e sepolta da tonnellate di macerie quando le Twin Towers crollarono, trovandosi proprio sotto i grattacieli e la sua ricostruzione è vista come una fase di rinascita. 

 
"L'apertura di WTC Cortlandt rappresenta una pietra miliare nella ricostruzione e nella crescita di Donwtown Manhattan", ha detto il presidente di Metropolitan Transportation Authority (Mta), Joseph Lhota. A Midtown east, invece, l'artista brasiliano Eduardo Kobra, su ispirazione di uno scatto del fotografo del New York Post Matthew McDermott, ha realizzato un gigantesco murales sulla facciata di un edificio. L'opera ritrae un vigile del fuoco in ginocchio con la testa poggiata su una pala, circondato da una grande bandiera a stelle e strisce.

Il presidente Donald Trump, con la first lady Melania, ha scelto di non rimanere nella capitale ne'édi andare nella sua Manhattan, ma si recherà al memoriale dell'11/9 a Shanksville, nello stato della Rust Belt. L'anno scorso il tycoon ha osservato il primo anniversario della strage da Commander in Chief alla Casa Bianca e ha partecipato a una cerimonia al Pentagono.