Transparent
10
Ven, Apr
0 New Articles

Emergenza Coronavirus, Abramo: ''Massima attenzione''

Attualità Calabria
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

“Sono qui a tranquillizzare i cittadini. Comprendo bene le loro apprensioni e per questo la priorità del mio lavoro è indirizzato a tenere sotto osservazione l’evolversi dell’emergenza Coronavirus”: ha esordito così il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, nella conferenza stampa, aperta anche ai cittadini, indetta per informare sulle operazioni messe in atto dall’amministrazione comunale della città capoluogo di Regione per fronteggiare la minaccia del Coronavirus.

A Catanzaro non si segnalano, al momento, casi di contagio per ciò che riguarda l’epidemia che sta attanagliano parte del nord Italia, dopo essere partita dalla Cina e aver interessato anche altre zone del mondo.

Sono in contatto con il Prefetto, il Governatore della Calabria, Jole Santelli, la Protezione civile ed in sindaci delle altre città calabresi per monitorare 24 ore su 24 questa emergenza”, ha evidenziato Abramo.

“ Personalmente sono propenso, come forma precauzionale, di chiudere le scuole per alcuni giorni, ma la decisione finale spetta al Governo centrale. Inoltre, per fronteggiare una eventuale emergenza Coronavirus chiederò una deroga per mettere mano alla disponibilità dei Fondi europei che non sono stati ancora utilizzati. Ciò perché sappiamo bene le difficoltà economiche in cui versa la nostra regione e che in caso di interventi d’urgenza andrebbe in difficoltà”.

Il primo cittadino ha poi sottolineato come l’ospedale “Pugliese” di Catanzaro resta il punto di riferimento centrale della Regione, mentre il padiglione “C” del Policlinico universitario è stato individuato come luogo per eventuali ricoveri di persone contagiate.

Ma – ha ribadito Abramo – i cittadini devono stare sereni, non farsi prendere dal panico. Un invito lo rivolgo a chi dal nord arriva, in questi giorni, in Calabria: mettersi in quarantena volontaria, così per maggiore sicurezza di tutti”.

Alla conferenza stampa ha anche partecipato il responsabile del reparto di malattie infettive dell’azienda ospedaliera “Pugliese- Ciaccio”, Lucio Cosco.

A livello medico siamo pronte a fronteggiare il Coronavirus – ha detto Cosco- anche perché non è la prima volta che abbiamo a che fare con una epidemia di un certo rilievo: nel 2003 toccò, infatti, alla Sars. Invito i cittadini a restare calmi,a curare l’igiene personale ed a informare il proprio medico curante qualora dovessero accusare sintomi riconducibili al Coronavirus”.