Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

Come scegliere il miglior conto corrente

Attualità Calabria
Grafica

Al giorno d’oggi, sono moltissime le operazioni che si effettuano sul web: dagli acquisti alle prenotazioni per le vacanze e persino le transazioni bancarie.

Sono sempre di più, infatti, gli utenti che preferiscono aprire un conto corrente direttamente online, sia per ammortizzare (o persino azzerare) i costi, sia per avere una maggiore flessibilità operativa. Navigando in rete è possibile trovare molte offerte valide e siti che si occupano di analizzare tutti i pro e contro dei vari conti corrente online a disposizione degli utenti (su Chescelta.it trovi guide dedicate).

Nella scelta del conto corrente online, il denominatore comune è il risparmio sulle normali spese rispetto a quelli aperti presso le filiali fisiche delle banche. Il conto corrente Arancio, allora, risulta uno dei più ricercati, perché se stipulato online non presenta spese: ha tutte le caratteristiche dei normali conti correnti, comprese la possibilità di effettuare e ricevere bonifici, accredito dello stipendio, domiciliazione delle bollette e avere una carta di debito dedicata.

Per quanto riguarda i servizi offerti, sono ugualmente personalizzabili a seconda delle singole necessità. Se avete bisogno dell’accredito di stipendi o pensioni, potreste dover corrispondere un’imposta di bollo di poco superiore ai 30 euro, qualora sul conto siano presenti cifre che sforano il limite dei 5.000 euro, così come previsto dalla Legge. In linea generale, questo è l’unico importo che si potrebbe definire “sostanzioso”, perché per altre operazioni si parla di pochi spiccioli.

I prelievi, ad esempio, non costeranno nulla se fatti presso gli sportelli dello stesso circuito bancario, ma anche quelli effettuati da altri ATM spesso non richiedono commissioni (in particolar modo se si tratta di sportelli nazionali e non situati all’estero) e ciò rappresenta un grande vantaggio. Anche le operazioni bancarie quali bonifici, MAV o F24, se eseguite online non avranno costi, mentre potrebbe esserci una piccola spesa in caso di transazioni che avvengano direttamente dallo sportello bancomat.

E, a proposito di bancomat, la carta di debito stessa non presenta canoni annui e fa parte di circuiti solidi e riconosciuti quali Maestro o Mastercard, il che la rende assolutamente versatile per gli acquisti tramite POS o persino per mezzo della veloce tecnologia contactless, senza la digitazione del PIN. Lo stesso discorso vale per eventuali carte di credito o prepagate richieste, anche se queste ultime potrebbero richiedere l’investimento di qualche euro mensile, in molti casi azzerabile se le spese sono maggiori di una certa soglia prestabilita (perlopiù si parla di qualche centinaio di euro ogni mese).

L’apertura di un conto corrente online è adatta sia ai giovanissimi che a tutti coloro che vogliano snellire le operazioni bancarie utilizzando semplicemente un dispositivo mobile come lo smartphone. Le ultime tecnologie disponibili, infatti, non solo consentono una procedura veloce in pochi clic, ma anche app e opzioni vocali che permettono di effettuare ogni transazione con un semplice comando della voce o con un tap sul touchscreen del cellulare.

Lo stesso estratto conto potrà essere ricevuto via mail, ammortizzando i costi dell’invio cartaceo (che pure potrà essere richiesto) e la sicurezza dei sistemi antifrode non ha nulla da invidiare ai sistemi bancari tradizionali. Sono inviati alert a mezzo elettronico che riguardano le singole operazioni, per tenere sotto controllo ogni movimento e individuarne eventuali sospetti, e vi sono codici di sicurezza da digitare prima di ogni pagamento da effettuare online.

A livello di plafond delle varie carte di credito o di debito, infine, sono presenti limiti prestabiliti che riguardano sia i pagamenti che i prelievi effettuabili e che dipenderanno dalle precise esigenze del possessore. La scelta del conto online più adatto dovrà tenere presente, tra le altre opzioni, anche di questa: se si pensa di dover operare su cifre più importanti, sarà bene scegliere un plafond adeguato, mentre per un utilizzo meno intensivo ci si potrà accontentare di qualcosa di più semplice.