Transparent
Cerca Icona Fb Botton Gif Radio

E' partita la prima edizione di ''Cento miglia della Calabria'', carovana d'auto d'epoca [VIDEO]

Attualità Calabria
Grafica

E' partita da Reggio la prima ''Cento miglia della Calabria'', carovana di auto d'epoca con tappa conclusiva a Cosenza Venti equipaggi, dall'Italia e dall'estero, per la prima edizione della '100 miglia della Calabria',

raduno di auto d'epoca organizzato dall'A.R.A.C.I, fellowship del Rotary che raggruppa i tanti appassionati delle quattro ruote vintage. Da Reggio Calabria, da dove si è partito il 5 settembre, a Cosenza città in cui le auto sono giunte sabato 7 e sono restate anche domenica 8 ) che, nelle intenzioni degli organizzatori, tale rimarrà anche per le future edizioni. Lo hanno specificato bene Pino De Munno ed Emanuele Ruvio, rispettivamente presidente e vicepresidente di '100 miglia della Calabria'. “Ogni anno tracceremo un itinerario differente per far conoscere quanto più possibile la Calabria, ma il capoluogo bruzio – ribadisce Ruvio nella conferenza stampa di presentazione - sarà sempre la tappa conclusiva, perché città attrattiva, uno dei migliori biglietti da visita che abbiamo”.

“L'Amministrazione comunale ben volentieri tiene a battesimo l'evento – afferma l'assessore al turismo e marketing territoriale, Rosaria Succurro – per l'evidente implicazione turistica, che passa attraverso la passione dei cultori delle auto d'epoca che sono sparsi nel mondo, ma anche per il significativo risvolto sociale che è la campagna di sensibilizzazione a favore della donazione degli organi. È un messaggio che ci deve vedere uniti e partecipi”.

Sottotitolo di questa prima edizione è infatti 'un dono per la vita'. “Nelle piazze di raduno delle auto storiche – spiega De Munno – ci sarà in ognuna delle tre tappe (Reggio Calabria, Tropea, e Cosenza) uno spazio di distribuzione di materiale informativo sulla donazione degli organi e di raccolta fondi a favore dell'A.T.I.F., l'associazione Nazionale Trapiantati di Fegato. A loro va quest'anno il nostro sostegno”. Testimonial d'eccezione tra gli equipaggi, il manager americano Matthew Simon, che, da direttore di importanti case farmaceutiche, ha introdotto in Italia i farmaci anti rigetto.