Transparent
06
Ven, Dic
28 New Articles

I carabinieri di Cosenza in visita ai bimbi del gruppo estivo di Donnici

Attualità Calabria
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

COSENZA - Nella mattinata di ieri, nel piazzale antistante la chiesa di Santa Maria Assunta,

i bambini del “Grest” del gruppo estivo di Donnici hanno ricevuto in visita i Carabinieri della Compagnia di Cosenza e degli artificieri antisabotaggio del Comando Provinciale di Cosenza, che hanno parlato della loro azione essenziale sul territorio, mirata ad assicurare principalmente il rispetto della legalità e la sicurezza dei cittadini.

Il “Grest” è un’iniziativa che dà la possibilità a tutti i bimbi di età compresa fra i 5 e i 10 anni di vivere un’esperienza di crescita, svago e comunione. Grazie all’impegno profuso da Don Angelo della Parrocchia di San Michele, affiancato dai tanti animatori volontari, i bambini sono impiegati in molteplici attività ludiche mirate alla trasmissione di valori essenziali per la loro crescita, quali l’unione, il gioco di squadra, l’amicizia e la responsabilità delle proprie azioni.

La presenza dei Carabinieri è stata accolta con fervente entusiasmo dai bambini, che non si sono dispensati dal rivolgere al Capitano Giuseppe Merola, Comandante della Compagnia di Cosenza, numerose domande e curiosità. Inoltre, i piccoli hanno avuto modo di apprendere i peculiari compiti degli artificieri antisabotaggio, chiamati alla “bonifica” dei luoghi o mezzi di trasporto nei quali si teme possano essere stati occultati esplosivi, ed al disinnesco degli ordigni effettivamente rinvenuti. Hanno poi scoperto il funzionamento di Willy, il robot telecomandato utilizzato negli interventi più rischiosi, che consente di ispezionare gli oggetti sospetti a distanza di sicurezza. Infine, i bambini hanno provato l’eccitante esperienza di salire sulle veloci motociclette della Sezione Radiomobile del NOR della Compagnia CC di Cosenza, attraverso cui viene assicurata in via continuativa l’attività preventiva e repressiva e, all’emergenza, il pronto intervento.