L' Istituto di Cosenza in Spagna per tre giorni

Attualità Calabria
Grafica

COSENZA - Dal 6 al 9 maggio si svolto ad Alicante (Spagna) l’interscambio culturale che ha visto come protagonisti gli alunni frequentanti le seconde e terze classi della scuola secondaria di primo grado dell’ I.C. Cosenza I - Zumbini e gli alunni del Collegio Salesiano Don Bosco di Alicante.

È stata un’esperienza nuova per l’istituto cosentino che ha portato una delegazione dell’orchestra “Zumbini” (47 alunni) oltre i confini nazionali.

Gli alunni, accompagnati dal Dirigente Marietta Iusi, sono stati accolti dall’intero staff dirigenziale e da una rappresentanza di alunni del collegio Don Bosco con una cerimonia di benvenuto, durante la quale, ad ogni alunno dell’Istituto Zumbini ne è stato “gemellato” uno del collegio salesiano.

I due Dirigenti si sono scambiati le targhe celebrative dell’evento e il Dirigente Iusi ha consegnato alcuni volumi sulla città di Cosenza come dono da parte della nostra Amministrazione Comunale.

L’intera iniziativa si è conclusa con un concerto finale che ha visto sul palcoscenico l’orchestra Zumbini affiancata dagli alunni spagnoli. È stato un concerto caratterizzato da un repertorio vario e suggestivo. In apertura sono stati eseguiti (con l’intera platea in piedi) gli inni nazionali dei due Paesi e l’Inno alla gioia di L. van Beethoven che ha fatto da prologo all’intera manifestazione. Si sono poi susseguiti brani del repertorio classico e sinfonico, due tanghi impreziositi da coreografie di alcuni ballerini spagnoli e brani pop dove l’orchestra faceva da sfondo ai giovani cantanti del collegio.

Piccole formazioni composte dagli alunni del collegio hanno eseguito brani tipici della cultura spagnola.

L’iniziativa, che ha investito l’attività progettuale delle due scuole per l’intero anno scolastico 2018/2019, è stata coordinata dalla prof.ssa Adriana Arvelo (per l’I.C.Cosenza 1 Zumbini) e dal prof. Pablo Sierra (per il collegio don Bosco). Ad accompagnare gli alunni di Cosenza c’erano il M° Paolo Fiorillo in qualità di direttore dell’ orchestra Zumbini e il M° Giuseppe De Vincentis docente di violino presso l’istituto comprensivo calabrese.

Il viaggio inoltre, ha dato l’opportunità agli alunni cosentini di visitare Valencia evidenziandone i punti di contatto con la città calabrese. L’architetto valenciano Santiago Calatrava, autore del ponte realizzato recentemente nella città bruzia, è l’autore del complesso architettonico - urbanistico della Città delle Arti e della Scienza di Valencia che gli alunni hanno visitato con grande interesse.

Altra visita interessantissima è stata quella all’Acquario Oceanografico, il parco marino più grande d’Europa, il quale si contraddistingue per l’enorme varietà di specie presenti (circa 500).Le parti più suggestive per i ragazzi sono state il tunnel sottomarino della lunghezza di 70 metri, il ristorante in cui si ha l'impressione di mangiare sul fondo dell’oceano e lo strepitoso spettacolo dei delfini.

Gli alunni del collegio spagnolo inoltre, hanno fatto da guida turistica durante la visita di Alicante, illustrando le bellezze della cittadina spagnola quali il castello, il centro storico ed il lungomare.

Durante il soggiorno non sono mancati gli scambi gastronomici. Gli alunni cosentini hanno portato ai corrispettivi spagnoli i prodotti tipici calabresi e gli alicantini si sono prodigati nel loro piatto forte: la paella.